Proposta didattica

Le priorità strategiche dell’Istituto sono delineate in riferimento alla normativa che comprende: linee guida, indicazioni nazionali e legge 107/2015.
L’azione didattica punta a migliorare il successo formativo degli studenti, attraverso:
  • la valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano, nonché alla lingua inglese e ad una seconda lingua dell’Unione Europea (cfr. insegnamento lingua spagnola).
  • l’alfabetizzazione e perfezionamento dell'italiano come lingua seconda attraverso corsi e laboratori per studenti di cittadinanza o di lingua non italiana, da organizzare anche in collaborazione con il terzo settore, con l'apporto delle comunità di origine, delle famiglie e dei mediatori culturali.
  • Il potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche, attraverso l’attivazione di laboratori ad hoc.
  • Lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.
  • Lo sviluppo di comportamenti responsabili e competenze di cittadinanza ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali.
  • La prevenzione e il contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione, di bullismo e cyber bullismo.
  • potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali
 
L'ideale educativo della nostra scuola è la cultura dell'umanità che, mentre pone l'uomo dinanzi al mistero contenuto nella sua interiorità, lo mette di fronte all'obbligo di vivere in autenticità valori sociali e valori civili.
La nostra attività punta a valorizzare nell'alunno il microcosmo personale e a far conoscere quel patrimonio di conquiste storiche, civili, sociali, teoretiche ed etiche che si chiama cultura.
Risultato precipuo, però, a cui mira l’insegnamento della nostra scuola secondaria è il passaggio e la trasformazione delle conoscenze in competenze, che non si riferiscono a possibilità ideali dell’allievo, ma esprimono i suoi risultati formativi reali.
A seguito di quanto detto possiamo concretamente affermare che nel corso del triennio si tenderà a realizzare un ambiente di apprendimento che consenta agli alunni di amplificare ed ottimizzare le proprie capacità intellettuali, espressive, motorie, artistiche, operative, sociali, morali e religiose su cui fondare il personale progetto di vita.
In particolare:
  • Si valorizzeranno l’esperienza e le conoscenze degli alunni;
  • Si favorirà l’esplorazione e la scoperta dando a ciascun un suo spazio per intervenire, riflettere e porre domande;
  • Si darà ampio spazio all'elaborazione personale in tutte le discipline promuovendo la consapevolezza del proprio modo di apprendere;
  • Saranno realizzate attività di gruppo, sia per sviluppare la socializzazione, sia per incentivare un maggiore impegno;
 
Ogni alunno sarà continuamente posto nella condizione di osservare e sperimentare ciò che ha appreso.