Programmazione – scuola dell’infanzia

La programmazione si articola attraverso i Campi d’esperienza, per sviluppare gli obiettivi formativi personalizzati:
  • Il sé e l’altro – Il bambino prende coscienza della propria identità, scopre la diversità e apprende le prime regole di vita sociale.
  • Il corpo in movimento – Il bambino scopre il suo corpo: come è fatto, come funziona, come prendersene cura.
  • Immagini, suoni e colori – Il bambino scopre la voce, i suoni, la musica, i gesti, la drammatizzazione, il disegno, la pittura, la manipolazione dei materiali per esprimersi con immaginazione e creatività.
  • I discorsi e le parole – Il bambino gioca con le parole, impara filastrocche, ascolta racconti e storie.
  • La conoscenza del mondo – Il bambino impara ad osservare la realtà, l’ambiente naturale con i suoi fenomeni, le piante e gli animali. Comprende lo scorrere del tempo e l’alternarsi delle stagioni. Opera e gioca classificando, raggruppando e contando. Conosce i numeri, le forme geometriche e lo spazio, sviluppando la sua curiosità.
 
Le insegnanti accompagnano il bambino nei passi quotidiani fatti di gioco, esplorazione, amicizia, conquiste, introducendolo ad un modo positivo di guardare e di conoscere attraverso una relazione affettiva rassicurante, in continuità con la famiglia.
 
Inoltre la nostra scuola dell’infanzia, in quanto scuola cattolica, si prefigge di condurre i bambini all’incontro con i valori cristiani e con Dio. L’insegnamento della religione cattolica verrà proposto ai bambini integrandolo a tutte le attività giornaliere con preghiere e riflessioni a tema.
 
Le sezioni sono organizzate per gruppi omogenei. Tale organizzazione permette una più adeguata programmazione dei percorsi didattici che tiene conto delle specifiche capacità di ciascuna fascia d’età.
 
Il progetto educativo a cui si ispira l’attività della nostra scuola ha come obiettivo prioritario la valorizzazione delle esperienze del bambino per accompagnarlo in una crescita affettiva, relazionale e conoscitiva.
 
Su tali valori si innesta la proposta sperimentale rivolta ai bambini di età compresa fra 13 mesi e i 3 anni con un percorso calibrato sulle particolari esigenze di questa fascia d’età in cui il bambino è impegnato nel delicato processo di costruzione del sé e di elaborazione dell’identità, un processo che vede uno scambio continuo fra il sé ed il fuori di sé, fra la persona e lo spazio fisico e sociale.
Punti fondamentali del nostro progetto sono:
  • la continuità con l’esperienza che il bambino vive in famiglia che si sviluppa sia con una forte attenzione al tema dell’accoglienza, prevedendo nelle prime settimane di scuola, la presenza del genitore per un determinato numero di ore che gradualmente abitui il bambino a vivere serenamente la fase del distacco, sia attraverso rapporti con i genitori nell’ottica della collaborazione e della condivisione del percorso educativo.
  • il benessere inteso come crescita serena del bambino in un ambiente accogliente dotato delle strutture idonee a soddisfare i suoi bisogni primari (spazi per il gioco, per il riposo, l’alimentazione, l’igiene personale)
  • il percorso di crescita che deve condurre il bambino ad arricchire le prime forme di linguaggio sviluppandone le potenzialità, la fantasia e la creatività valorizzando, nello stesso tempo, il precedente bagaglio di esperienze che ciascuno porta con sé.
  • la socializzazione mediante la costruzione delle relazioni tra coetanei in un clima che dia sicurezza affettiva anche attraverso la stabilità delle figure di riferimento.
  • il collegamento con esperienze precedenti e successive che dia un senso di continuità alla sua esperienza. Infatti la Sezione “Primavera” è inserita didatticamente in un contesto in cui vi è la presenza di una Scuola dell’Infanzia, pertanto tutto il progetto educativo è strutturato in raccordo e sintonia con il percorso didattico di tale Scuola.